Le regole della zona gialla, arancione e rossa, con il super green pass

Fonte Il Corriere della Sera

Articolo di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini


Dal 6 dicembre le attività che subiscono restrizioni rimangono aperte soltanto per chi è vaccinato o guarito

Dal 6 dicembre, come deciso dal Consiglio dei Ministri del 24 novembre scorso, entra in vigore il green pass «rafforzato», una certificazione che viene rilasciata soltanto a chi è vaccinato o guarito dal Covid-19.

Il super green pass ha una validità di 9 mesi dall’ultima somministrazione. (Non si tratta di un nuovo certificato da scaricare: il green pass di cui vaccinati e guariti già dispongono varrà in automatico, dal 6 dicembre, come «super green pass»).

Nei fatti, l’introduzione del «super green pass» comporta una differenziazione tra regole che valgono per chi è vaccinato o guarito e chi, invece, non è vaccinato contro il Covid (e può continuare a ottenere il green pass «base» con un tampone negativo: valido 72 ore, se molecolare, o 48 ore, se antigenico).

Il governo sta aggiornando l’applicazione di controllo C-19, che consentirà di capire se chi presenta un green pass lo ha in virtù di un tampone («green pass base») o, al contrario, di un vaccino o di un’avvenuta guarigione («super green pass»).

Il decreto varato dal governo cambia dunque anche, nei fatti, il sistema di fasce di colore delle regioni. Ecco come.

Le nuove regole per la zona bianca, dal 6 dicembre

Le attività sono tutte aperte, non vi sono limitazioni agli spostamenti.
C’è l’obbligo di indossare la mascherina negli ambienti al chiuso.

Servirà il green pass, almeno «base», per
— Prendere i mezzi pubblici;
— Andare in palestra o in piscina;
— Entrare negli spogliatoi;
— Andare in albergo;
— Prendere i mezzi pubblici: treni Alta velocità, trasporto regionale, trasporto pubblico locale (autobus, pullman, tram, metropolitane);
— Prendere l’aereo;
— Andare nei ristoranti all’aperto;
— Prendere gli impianti da sci.

Chi ha il green pass «rafforzato» potrà anche
— Andare al ristorante al chiuso;
— Andare al cinema e al teatro;
— Andare allo stadio;
— Partecipare a feste e cerimonie pubbliche;
— Andare in discoteca.

Le nuove regole per la zona gialla, dal 6 dicembre

Resta l’obbligo di mascherina all’aperto; nei ristoranti al chiuso si può stare al massimo quattro persone.

Chi ha il green pass «rafforzato» potrà:
— Stare al ristorante al chiuso senza limiti di persone al tavolo;
— Andare in discoteca.

Le nuove regole per la zona arancione, dal 6 dicembre

Non si può uscire dal Comune di residenza, se non per motivi di lavoro, necessità, urgenza (ma il divieto non vale per chi ha il «super green pass»).
Tutte le attività rimangono aperte, ma quelle per cui — fino all’entrata in vigore del nuovo decreto — era prevista la chiusura saranno accessibili soltanto per chi è vaccinato o guarito (cioè solo per chi ha il «super green pass»).

Con il green pass «base»
— non si potrà andare al ristorante: bisognerà limitarsi a prendere il cibo da asporto.

Chi ha il green pass «rafforzato» potrà anche:
— Muoversi liberamente, anche fuori dalla propria regione;
— Andare al bar e al ristorante;
— Andare in palestra e nelle piscine al chiuso;
— Andare al cinema e al teatro;
— Prendere gli impianti da sci;
— Entrare alle fiere e ai convegni;
— Andare nei parchi di divertimento;
— Andare alle terme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: