Ufficio Stampa

Sei vittima di furto dei dati personali legati al caso Synlab? Contattaci per richiedere il risarcimento del danno immateriale

Lo scorso 18 aprile gli archivi digitali di Synlab, una delle principali aziende sanitarie private d’Italia sono stati oggetto di un attacco hacker che ha portato alla sottrazione di informazioni personali, referti, esami diagnostici, documenti d’identità ed in generale dei dati sanitari di molte migliaia di italiani (forse di milioni). Questi dati sono stati successivamente pubblicati illegalmente sul dark web, a seguito del rifiuto da parte dell’azienda di negoziare un riscatto.

L’azienda ha comunicato che si impegnerà ad “informare opportunamente i soggetti coinvolti”. Cosa peraltro prescritta come obbligo dalla legge. Chi si occupa di sicurezza informatica consiglia però a chiunque abbia fatto esami da Synlab negli ultimi anni di inviare una mail di posta certificata all’indirizzo customerservice.italy@synlab.it oppure a uno degli indirizzi regionali disponibili a questo link, chiedendo se i propri dati siano stati rubati e diffusi.

Nel decidere la causa C-340/21, la CGUE ha stabilito da risarcibilità dei danni derivanti da furto dei dati anche nel caso in cui non vi siano evidenze di un concreto utilizzo degli stessi, questo alla luce di quanto stabilito dall’articolo 82 del GDPR.

La norma stabilisce “1. Chiunque subisca un danno materiale o immateriale causato da una violazione del presente regolamento ha il diritto di ottenere il risarcimento del danno dal titolare del trattamento o dal responsabile del trattamento. 2. Un titolare del trattamento coinvolto nel trattamento risponde per il danno cagionato dal suo trattamento che violi il presente regolamento. Un responsabile del trattamento risponde per il danno causato dal trattamento solo se non ha adempiuto gli obblighi del presente regolamento specificatamente diretti ai responsabili del trattamento o ha agito in modo difforme o contrario rispetto alle legittime istruzioni del titolare del trattamento. 3. Il titolare del trattamento o il responsabile del trattamento è esonerato dalla responsabilità, a norma del paragrafo 2 se dimostra che l’evento dannoso non gli è in alcun modo imputabile”.

Per informazioni ed assistenza per la compilazione e/o invio dei reclami o delle richieste di risarcimento del danno gli utenti possono contattare una delle sedi di ADICU presenti il sito internet dell’associazione al link: www.adicu.it oppure contattare il numero 0571.484046 – 345.6786190 o via mail sanminiato@adicu.it.

Un pensiero su “Sei vittima di furto dei dati personali legati al caso Synlab? Contattaci per richiedere il risarcimento del danno immateriale

  • Si può ottenere un risarcimento? A quanto potrebbe ammontare?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.